Archivio

Posts Tagged ‘DiCo’

Sacre famiglie

11 giugno 2007 6 commenti

junglebook021.jpg

Esistono prove scientifiche di possibili danni alla personalità di un soggetto educato da due genitori dello stesso sesso? La questione ha assunto una certa valenza strategica all’interno della più generale battaglia per i diritti civili in Italia. E’ ormai chiaro, infatti, che il no ufficiale ai DiCo da parte della gerarchia cattolica è motivato dal fatto che essa vi vede il punto di non ritorno verso la vera e propria violazione del matrimonio istituzionale. Questa avverrà, in senso proprio, se, e solo se, l’unione di persone dello stesso sesso verrà posta all’origine di un legame giuridicamente riconosciuto come famiglia. Anche il pensiero laico attribuisce importanza all’argomento dei possibili condizionamenti che l’orientamento omosessuale delle figure parentali può comportare nell’esistenza di un soggetto. E’ chiaro che la richiesta di introdurre pure in Italia l’estensione alle coppie omosessuali della capacità di adottare solo perché altrove ciò è ammesso è un argomento troppo debole, ad onta del fatto che molti vi ricorrano. Che questo “Altrove”, poi, sia per definizione sempre e comunque un posto più civile del nostro Paese non aggiunge granché alla fragilità dell’argomento comparativo. Nella cultura dei diritti vige da sempre il principio che le rivendicazioni di libertà individuali possono trovare un limite oggettivo solo nelle libertà altrui. Perciò è necessario accertare, con ogni mezzo conoscitivo a nostra disposizione, che riconoscere alle coppie omosessuali il diritto all’adozione non rechi danno ai soggetti personalmente coinvolti dalle decisioni adottive di altri. Leggi tutto…

Annunci

La nota della CEI sui DICO e il dialogo tra laici e cattolici

h46.jpgCon un fondo apparso sul quotidiano La Stampa, in edicola ieri, Gian Enrico Rusconi esprime l’opinione che il dialogo tra laici e cattolici sarà impossibile, dopo la pubblicazione della nota della Conferenza Episcopale Italiana sulle Dichiarazioni di Convivenza (DiCo). Come era prevedibile che la nota annunciata dal Card. Ruini non avrebbe contenuto scomuniche o sanzioni, così si può prevedere che il dialogo tra laici e cattolici non si fermerà a causa di una nota, certamente autorevole, ma non emessa ai più alti livelli di magistero. Le ragioni di tale dialogo, infatti, sono assai più profonde. Leggi tutto…

DICO: se Stato e Chiesa scivolano tra le lenzuola

16 febbraio 2007 3 commenti

Bonanno Pisano, Adamo ed Eva,
portale del duomo di Monreale, XII sec.

Pisano, Adamo ed Eva, portale del duomo di MonrealeRaccolgo qui alcune riflessioni in margine al dibattito sulle dichiarazioni di convivenza (DICO).

1. La gerarchia ecclesiastica ha il diritto costituzionalmente garantito, come qualsiasi cittadino e qualsiasi gruppo organizzato, attraverso i propri portavoce, ad esprimere pubblicamente il propriensiero. Perché dunque arrivare a parlare di ingerenza e addirittura arroganza da parte della Chiesa? Leggi tutto…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: