Home > Psicologia, Scuola, Zibaldone > Sciocchezzaio didattico

Sciocchezzaio didattico

 

 

 

Mentre l’anno scolastico se ne va, gli allievi della 4 I Turistica mi passano un foglietto contenente le castronerie sfuggite agli alunni, ma più spesso agli insegnanti, durante le lezioni. Per me, che insegno loro psicologia della comunicazione, è un dono di un certo valore . La comunicazione a scuola, infatti, la sua qualità, i suoi stili, a pensarci bene, è la vera protagonista di queste spiritosaggini involontarie. Un aspetto tanto spesso trascurato quanto centrale nella vita scolastica vera, quella che si svolge quotidianamente in classe.
A scuola la comunicazione è spesso rigida, stereotipata e rende perfettamente l’immagine di una relazionalità bloccata. Il lapsus, l’irruzione impertinente e spontanea del paradosso, è il meccanismo della marionetta automatica che all’improvviso si rompe, mette disordine, irride, scompiglia; ma mentre smaschera la non autenticità celata dietro la ripetizione di formule vuote e pompose, svolge sul linguaggio e sulle relazioni umane una sua piccola funzione, quasi di terapia omeopatica.

Dedicato a tutti i colleghi docenti d’Italia. 

Scricchiolii logici…
E’ stato io al posto di lui; truccata così sei inconoscibile; hanno ucciso l’uomo ragno che non sia stato non si sa; vediamo che sparata deve minchiare; i mesi della settimana; la finestra del balcone; sono un alunno medio prima; prendi foglio, carta e penna; questo non è mia intendimento, è mio intendimento; me lo sistemi un taglio decente; noi guardiamo con gl’occhi; devo fare un fratello al mio regalo; ho scordato la macchina in radio; non siamo chi siamo; nel biglietto non c’è scritto da dove departi; mi viene da me; dico Rita per dire tutti; che c… ci scarpi le pesti; dico giugno nel senso maggio; mai mettersi sull’autobus con gli sconosciuti.

 …e sbandamenti ortografico-gramaticali
Anticipatatatamente; Centro-la-minchia [centro-sinistra]; teatdro Sand’ Angelo; equavazione [evacuazione]; la protogonista; la documenzazione; si porterò risollevare; ognuno nelle sue sede; le accadiemie; dove state andiando; all’incontrario; la desidenza (residenza); avete afferrato il cuncetto; è rimanuta; ne sei sicuto (sicuro); vai nella mia zaina; occhialo; a che ora si osce; abigiamento; sieduti; resistettere; questonaro; glie lo fatto aperto; frazzo [fratto]; punzo [punto]; Alberco [Alberto]; in continuamente; se si lascerebbe; si stanno per estinguersi; macazziniere; il quarattene (carattere); dico voglio dire; scarrammati; ill’uovo; visutare [visitare]; tront’anni; roncorrono; aurriculare; mi vene qualche dubbio; stabbilamenti; dei visitatrori; con questo medoto; turisto; abbiamo arrivati al messaggio; se vi farebbe piacere; siamo telematiche [telegrafiche]; al centrato [contrario]; colcolare;  culviculum; quanto volte; incluzse; italione; anglosassine, spangolo; in aribo [arabo]; io sono la terza volta che vengo; canuzione [cauzione]; potevatemù; allevazione; in pena età; i cavettoni ; il marcato; atmosfera macraba-macrabo-mocraba [macabra]; gli scazzi di anzianità; nel prossimo modolo; come li fallo io; le mie cuggini; l’ipostrofo; bisogna effetturare; in condizioni pessimi; ponzo di si; IMPISI-IMPIS [INPS]; prima di sbattìre; soccessivamente; pir quindi; nel libblo;  se scoperò [scoprirò]; la stessa giorno; denoro in cassa; le discotaiche; a sei cereno [a ciel sereno]; questi è tutti i calcoli; pretente [presente]; quando inicci; la pattaglia; la dostanza; si mettono in cinte; mi sacriferò; abbiamo fatto il gino panoramico; un lampione [campione] sportivo;; una vostra campagna [compagna] giudistiosa-giudistiziosa; dobbiamo stampare il compilario;; stampsiare; ; in aribo; ne riparteremo; ce lo possiamo vantare; suppletti [supplenti]; a vederzi; il libblo; ne tiamo riparlando; la plazza; Silvester Starlone; una cosa possiamo fare, so un’altra cosa; il celefono; mio zio è già affettivo; civilità; alla bracia; la prastra; se cadi mali; se ti fai un po’ di pratica; accalappare; afartenenza; rapitarmente; si è sentuso; contienitori; colli suoi fratelli; bugiardia; la colla divilica; la borgia [bolgia]; vocabolario zinicchi; il bullista; i corsi senza recupero; devi fare fresi bravi; la riservazione delle camere; bendana [bandana].

Lingue… straniere
Resepsion; lo spiling [spelling]; nox tax family; bisner (business); bid and brekfest;; facciamo fers (surf); biutifol; gran toor; British Museium; front ofscish; là orl [hall]; tour operatòr; feshback; bidi bolding; trasporn [transfert];, duple fazz; Air Traspor; scadden [scanned] cingum Battaman, Ennibbol Kennibbol; post party; Air Franch, je defè (verbo faire), vous diseves, puedo sborrar [posso (s)cancellare].

Geografia dell’altro mondo
In Melgio (Belgio); Californa; gli oliandesi; funge da Venezia; il oriente; Ettina [Etna]; Nottretram [Notre Dame]; S. Teresa di Gallina (Gallura); Sharma Sheìc; King Kong [Hong Kong]; Santiago di Campostela; le Isole Balneari [Baleari]; tutto un mondo è un Paese.

Dialettiche e dialettismi
La tasciatagine [cattivo gusto]; non sicci può [è impossibile]; che pottarono; vanno a finiscono dalla preside; sto stando attenta; mi sto stando in silenzio; come la chiamamo; ci se ne rivà; mu vippi [vitti] ‘stu film [un film già… “bevuto” (visto); so come va a finire questa storia]; ho il bambìo [“‘u babbìu“: voglia di scherzare]; me l’ho scordato; cignuanta [cinquanta]; sbinnonna [bisnonna]; c’è il sole occupato [“accupatu“, oscurato dalle nuvole]; Non cinciollare con il bracciale [Non “gingillarti”, lett. “non menartela”]; praticannu ‘u zuppu all’annu zuppippi [“zuppichii“, “chi va con lo zoppo impara a zoppicare]; si’ ‘na atta chi pieri [Sei un gatto coi piedi (?)]; era un pastore tedesco, ma “arraggiato” come i cani [“cane rabbioso”].  

Anatomie patologiche
Le prime reti ferrovaie; con la pianta della mano; ; con lo scolo (scalo); due maschie; un fumatore accallito; tosta di minchia; memoria sentitiva; massa capellosa, massa camellosa; i capelli a virgola; le vene del giudizio; vene a fallo; penetrazione orecchiale; si prende la mano con tutto il piede; incavallamento del muscolo; mi si è cavalcato un muscolo; c’è la cosa della cosa che mi fa male; non mi raccapezzolo; mi vengono i panici; da qui vi entra e da qui vi esce da dietro; un mazzo di fuori [fiori]; mi sono morsa la lingua, il labbro e le gengive.

Storie immaginarie
Modioevo; nel melleesettecendo; Napolione; napoleaniche, l’albero cronologico; un gruppo di esercito; grazie al telegrafo uno poteva mandare un massaggio; non si sapeva chi aveva più armamenti, gli USA o gli Stati Uniti.

Fenomeni paranormali
 Una pretonazione (prenotazione); la coltivazione di pesci; un pernottamento di 24 ore; la scintilla che ha fatto traboccare il vaso;  la scala reale delle note; è un bambino giovane; è fratello di secondo grado; non sta né in piedi né in terra; l’albume del tuorlo bianco; il vento vi bagna e l’acqua vi asciuga; tu mi alzi ed io ti prendo; arriva l’elefante e ti affaccia le mutande; ho perso il laccio del filo di Alessia.

Comunicazione divergente
Io quando dico che interrogo io interrogo, se mi date due minuti ci vogliono solo due minuti, perché quando ti devi stare zitto ti devi stare zitto; N. smettela; a partire da questo mamento; shhilenzio!; silenzia; state silenzio; vogliamo fare zitti?; non parlare con la bocca aperta; guarda quella che non mi dicono niente; uscete; pappammolli; parlo sordomuto?; proviamo un diagolo; questo atteggiamento scattivo; sei poco inesperto; sei una cosa nnutile; andate a classe; c’è aria viziosa qui; non mi faccio interrogo; mettiamo le carte a tavola; i recuperi si recuperano quando si possono recuperare; facciamo 30, facciamo 31.

E per finire…
La prof. di Matematica agli alunni più indisciplinati: «io non vi calcolo».

Annunci
  1. Sebastian
    20 giugno 2008 alle 9:21

    FRASI DA PROF.

    Ragazzi se non la smettete vi faccio un test a sorpresa!!

    Perche` se io sono il re non posso essere il papa…?

    Siete degli animali quadrupedi

    Io sono lo sceriffo e voi i banditi…e la stella ve la tatuo io…si ma sulla pelle….

    15 giorni fa ti ho dato questo compito e non mi hai fatto neanche un cazzetto così!

    La prof. di italiano uscendo dalla classe: ragazzi posso fidarvi?

    L’importante è capire i suggerimenti…

    Anna ti ho già richiamata una volta alla prossima sei espulsa.. dalla finestra.

    Aò sbaja pure il ministro e non posso sbajà io e che so MANDREIK!!

    Questa è na generazione depravata:voi solo il sesso e l’erotico

    Metti il cellulare sopra sotto il banco!

    Se piove sul tetto, chiamo il tecnico!

    Mussolini si AUTOsuicidò

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: